Oltre alle attrazioni presenti in città, la zona di Monaco offre anche alcuni eventi imperdibili!

Soprattutto nei mesi più caldi, vi sono alcune feste che si ripetono ciclicamente e che, pianificando bene la vacanza, potrebbero essere inserite nel vostro itinerario.

 

Il matrimonio di LandshutOgni 4 anni, nella città di Landshut (un'ora in auto a nord di Monaco) si celebra il famosissimo matrimonio. Il "Landshuter Hochzeit" è una delle più antiche manifestazioni storiche d'Europa. 

Il sito è disponibile anche in italiano, sebbene le versioni inglese e tedesca abbiano più contenuti. Il prossimo appuntamento è nel 2017!

Mese di riferimento: luglio

 

Un affascinante mondo nel medioevo, invece, viene offerto dal Ritterturnier Kaltenberg. Un piccolo villaggio, arroccato e circondato da mura, fa da scenario a questo torneo. Tutti sono vestiti a tema e sarà un piacere passeggiare nel borgo, tra fabbri, illusionisti e fattucchiere.

Infine, un vero torneo tra cavalieri: prendete posto e fate il tifo per i buoni!

Mese di riferimento: luglio

 

Meno famosa della sorella maggiore, la Starkbierfest è l'occasione perfetta per gustare birre dal tasso alcolico più elevato delle Märzen dell'Oktoberfest. Le principali birrerie della città organizzano stand ed offerte particolari, per celebrare la bevanda nazionale!

Mese di riferimento: da metà marzo

 

Due volte l'anno, invece, si svolge Tollwood. D'estate all'Olympiapark, d'inverno a Theresienwiese. Un'enorme fiera con stand, concerti, spettacoli, discoteche e fuochi d'artificio! Tutti i monacensi si danno appuntamento lì, per un giro sulla ruota panoramica o per bere il Glühwein in compagnia.

Mese di riferimento: giugno-luglio e dicembre

 

La festa di primavera, la Frühlingsfest, si svolge a Theresienwiese, proprio come l'Oktoberfest. Giostre e tendoni riempiono la zona, in un'atmosfera più rilassata della sua gemella settembrina.

Mese di riferimento: aprile e maggio

 

Die lange Nacht, la lunga notte. Così vengono chiamate una serie di iniziative in città, dai temi più disparati: dallo shopping notturno alle discoteche. Segnaliamo i due eventi più importanti:

Ad ottobre, c'è la lunga notte dei musei: unico biglietto per monumenti e mezzi di trasporto, dalle 19 alle 2 sarà possibile visitare i più celebri musei e pinacoteche.

A maggio, la lunga notte della musica: anche qui unico biglietto, alcuni palchi disseminati per la città e centinaia di band che si alterneranno dalle 20 alle 3.

 

Conclude l'elenco l'evento che più di tutti richiama turisti: Natale! Attenzione, però: i mercatini di Natale sono presenti fino al 24 dicembre!

 

 

...Come? Manca qualcosa?

 

 

Il nostro itinerario inizia da Karlsplatz (15) e dai suoi maestosi edifici. Al centro della piazza, una fontana realizzata nel 1972, in occasione dei giochi olimpici. Attraversate la Karlstor e proseguite per Kaufingerstraße, la zona pedonale stracolma di negozi. Vi troverete a Neuhauser Straße, dominata dalla St. Michael Kirche (16), nella cui cripta sono conservati le spoglie di Ludwig II.

Oltre la chiesa, sarä impossibile non notare, a sinistra, le cupole più famose di Monaco, la Frauenkirche (2), duomo della città e nota anche per la leggenda dell'orma del diavolo.

Arrivate ora a Marienplatz (1), il vero centro cittadino. Alle 11 e alle 12 (in estate anche alle 17) suona il Glockenspiel, il celebre carosello del Neues Rathaus.

Basta girare l'angolo per raggiungere Viktualienmarkt (4), il celebre mercato all'aperto: dedicategli il giusto tempo per apprezzare colori e profumi delle decine di bancarelle da tutto il mondo.

In uno dei vicoli, si staglia la Sankt Peterskirche (3) che offre una veduta dall'alto eccezionale, a patto di reggere i 306 scalini necessari per arrivare in cima. Dalla torre potrete apprezzare magnifici scorci della città vecchia e l'Altes Rathaus, il vecchio municipio.

Adesso, il meritato ristoro: ora di pranzo, destinazione Hofbräuhaus (7)! La più celebre birreria di Monaco, dove gustare un tipico stinco di maiale e un boccale da un litro (la mass) di birra!

Pochi minuti a piedi, percorrendo la Pfisterstraße e la Theatinerstraße e sarete ad Odeonsplatz, sede del Putsch di Hitler, il suo primo tentativo di salire al potere. La loggia che domina la piazza è il Feldherrnhalle (10), dedicato agli eroi di guerra.

È tempo di una piacevole passeggiata nel verde, attraversando l'Hofgarten (13) ed ammirando il tempio di Diana al suo interno. Tagliando in diagonale il giardino e prendendo il sottopassaggio sarete nell'Englischer Garten (14). Il parco è più vasto di Central Park, ed è uno dei più grandi d'Europa. Consultate la mappe che troverete nel parco per districarvi tra le numerose attrazioni. Tappa obbligata, la Chinesischer Turm, sede di uno dei migliori biergarten e, d'inverno, di un mercatino di Natale.

E se non avete voglia di rientrare in albergo, c'è un intero quartiere che vi aspetta, con i suoi bar e locali: Münchner Freiheit!

 

 

Con parchi, piscine, laghi e Biergarten dotati di parco giochi, Monaco si rivela una meta ideale anche per i più piccoli. Ma c'è tanto altro ancora!

 

Lo zoo di Poing o quello di Hellabrunn, sono sicuramente una tappa obbligata, mentre chi preferisce la vita sott'acqua non potrà non restare affascinanto dal Sea Life all'Olympiapark.

 

Un museo sulla preistoria, il Paläontologisches Museum e uno dedicato alla scienza, il Museum Mensch und Natur allo Schloss Nymphenburg potranno stimolare la curiosità e la fantasia dei ragazzi un po' più grandi.

 

Nella sezione KinderReich del celebre Deutsches Museum, i bambini, dai tre anni in su, potranno condurre degli esperimenti in prima persona, grazie all'interattività della mostra.

 

All'interno del vecchio municipio, a Marienplatz, è ubicato lo Spielzeugmuseum, il museo del giocattolo. Un po' scarno, in realtà, ma con una collezione di trenini e bambole che potrebbe affascinare anche i genitori.

 

E per gli appassionati di cinema, il Bavaria Filmstadt, studi di registrazione scenario di tante produzioni cinematografiche. Esibizioni di stuntmen, riproduzioni di scene di film, un cinema 3D e, per i nostalgici, il Fantadrago della Storia Infinita. 

 

Alcuni mesi l'anno il Zirkus Krone fa tappa in città. Un circo tradizionale, con acrobati e animali addomesticati. Meglio verificare le date sul sito ufficiale.

 

Fondato nel 1858, il Münchner Marionettentheater ha incantato intere generazioni di bambini con i suoi spettacoli. Alla Puppenstube sarà invece possibile acquistare bambole e marionette.

 

Infine, per chi può e vuole allontanarsi dalla città, LEGOland Germania è un must per gli appassionati dei famosi mattoncini: giochi, spettacoli e decine di attrazioni per i più piccoli e non.

 

Primo giorno

 

Molte delle attrazioni di Monaco sono racchiuse nell'Altstadt, la parte vecchia della città.

La prima tappa del nostro itinerario è Odeonsplatz, col suo Feldherrnhalle (10) e la Residenz (9). Passate qualche ora visitando l'edificio ma ricordate che alle 11:00 e alle 12:00 suona il carosello a Marienplatz (1): siate lì in tempo!

In seguito, potrete raggiungere la cima della Sankt Peterskirche (3) per godere della splendida vista della città. A pochi passi dalla chiesa, c'è il più famoso mercato all'aperto di Monaco: Viktualienmarkt (4). Eventualmente, può essere interessante la deviazione che porta all'Asamkirche (17), splendido esempio barocco, e allo Stadtmuseum (18), il museo cittadino.

Potrebbe essere ora di pranzo: il nostro consiglio è, ovviamente, l'Hofbräuhaus (7), una delle birrerie più grandi e sicuramente la più famosa in città.

Ritornate in piazza e percorrete la Kaufingerstraße fino a Karlsplatz (15). Decine di negozi, la Frauenkirche (2) e la St. Michael Kirche (16) vi aspettano. 

Nel pomeriggio tappa olimpica: Olympiapark, il suo museo BMW, l'acquario, il villaggio che ospitò gli atleti per i Giochi del 1972. 

In serata, il quartiere di Schwabing e il suo epicentro, Münchner Freiheit sapranno sicuramente affascinarvi e sarà facile trovare un posto dove cenare. 

 

 

Secondo giorno

 

Mattinata dedicata all'arte: nella area delle pinacoteche c'è l'imbarazzo della scelta. Alte Pinakothek, Neue Pinakothek, Pinakothek der ModerneMuseum Brandhorst, Sammlung Schack. Ricordate che la domenica il biglietto di ingresso costa solo 1€! In alternativa, potreste visitare il Deutsches Museum (21), vero tempio della scienza.

Nel pomeriggio piacevole passeggiata in uno dei parchi più grandi d'Europa: l'Englischer Garten (14), con i suoi surfisti e l'onda artificiale, con un'originale casa da tè giapponese e un anfiteatro! Per cena potreste trattenervi al Biergarten ai piedi della pagoda cinese.

 

 

Terzo giorno

 

Visita al castello di Nymphenburg ed i suoi maestosi giardini. Nel pomeriggio potreste dedicarvi agli acquisti, magari al Funf Höfe sulla Kaufingerstraße o sulla Maximilianstraße, la strada del lusso. In alternativa, potreste immedesimarvi nei tifosi bavaresi all'Allianz Arena o passeggiare lungo l'Isar e coglierne gli scorci più suggestivi.

 

Oppure potreste decidere per una gita fuori porta, magari Füssen col suo castello, Norimbera, Salisburgo o la più vicina Dachau.

 

TOP