Le nozioni fondamentali da sapere prima di partire per Monaco:

 

Assistenza sanitaria

Tutti i cittadini dell'Unione Europea e della Svizzera, hanno diritto all'assistenza sanitaria gratuita (salvo il pagamento dell'eventuale ticket o di altre spese a carico dell'assistito) su tutto il territorio tedesco, purché in possesso della tessera TEAM, la tradizionale tessera sanitaria italiana o della tessera LAMal, per i cittadini svizzeri.

Potrebbe essere una buona idea sottoscrivere un'assicurazione: prova Allianz o chiedi al nostro amico RaffOne Broker!

 

Cartina della città 

A Marienplatz, sotto la torre dell'orologio, c'è un ufficio che offre informazioni ai turisti. Al costo di soli 0,40€ è possibile acquistare una mappa di Monaco.

 

Clima

La città ha un clima continentale: inverni freddi ed estati calde, sebbene le condizioni meteo siano spesso instabili. I giorni di sole sono meno frequenti che in Italia e la neve cade copiosa da novembre a marzo. Ogni inverno si raggiungono i -10°, mentre d'estate la temperatura si stabilizza sui 30°. 

 

Documenti

I cittadini italiani, quelli dell'Unione Europea e quelli della Svizzera possono liberamente circolare e lavorare in Germania con la sola carta d'identità, purché sia valida per l'espatrio, o col passaporto, purché ancora valido. Anche per i minori è valido quanto appena scritto.

Fino ad un periodo di tre mesi, i cittadini dell'Unione Europea possono risiede e lavorare nel paese. Successivamente, è necessario l'Anmeldung.

Non tutte le compagnie aeree accettano la carta d'identità col timbro di proroga: meglio sincerarsi ed, eventualmente, fare richiesta di una nuova tessera.

I cittadini provenienti da altri stati necessitano del Visto Schengen, meglio informarsi in un consolato tedesco in Italia.

 

Elettricità

In Germania la corrente è a 230V, le prese sono compatibili con le spine italiane, ma presentano solo due fori di entrata. 

 

Festività

Attività, musei e negozi chiusi possono creare problemi. Meglio pianificare con attenzione il viaggio. Qui l'elenco dei giorni festivi in Baviera.

 

Fuso orario

La Germania si trova nello stesso fuso orario dell'Italia. L'ora legale entra in vigore alle 2 di notte dell'ultima domenica di marzo, l'ora solare alle 2 di notte dell'ultima domenica di ottobre.

 

Lingua

Tanti monacensi comprendono e parlano l'inglese, pertanto il tedesco potrebbe non essere indispensabile, almeno per le semplici attività quotidiane. Ma spesso i menù dei ristoranti sono solo in lingua tedesca.

 

Moneta

La moneta ufficiale tedesca è l'euro, è ovviamente possibile pagare e prelevare tramite bancomat o carte di credito.

 

Numeri utili

Il pronto soccorso risponde al 112. Il numero del consolato generale d'Italia è 089 418 00 30. 

 

Orari di apertura

Generalmente gli esercizi applicano l'orario 9-18, dal lunedì al venerdì, ma sono frequenti le eccezioni. Il sabato pomeriggio molti negozi potrebbero essere chiusi, la domenica sono aperti solo i negozi all'aeroporto. Molti uffici amministrativi aprono alle 7.30.

 

Saluti

Fino a mezzogiorno è valido guten Morgen, guten Abend si usa solo nel tardo pomeriggio, Gute Nacht è l'equivalente della nostra buonanotte. Guten Tag è, come il nostro buongiorno, il saluto standard. Varianti bavaresi sono grüß Gott e servus. Hallo è usatissimo, mentre auf Wiedersehen sta lasciando posto a tschüss.

 

Shopping

Strade lussuose, centri commerciali a 5 piani e intere stazioni della metropolitana. Monaco ha una vasta proposta commerciale per gli appassionati dello shopping

 

Sicurezza

Monaco è una città estremamente sicura. Valgono le solite considerazioni in viaggio: evitare strade periferiche o desolate, non lasciare borse incustodite, fare attenzione nei mezzi pubblici. Comunque, il basso tasso di disoccupazione fa sì che ci sia pochissima delinquenza.

 

Telefono

Il prefisso internazionale della Germania è 0049, quello dell'Italia 0039. 

Quasi tutti i telefoni pubblici funzionano esclusivamente con le schede telefoniche Deutsche Telecom, acquistabili in edicole, uffici turistici, uffici postali.

 
 Consigliamo la guida Lonely Planet, reperibile su Amazon e su Hoepli

 

TOP